30 agosto 2007

Oggi voglio detestare il popolo degli italiani...

Voglio dire qualcosa di amaro e di cattivo - cioè di reale - sulla casta, gli sprechi, le magnerie, le ruberie, il dagli al politico, morte ai ladri e così via.
Basta leggersi Manzoni, pessimo romanziere ma ottimo sociologo: è l’eterno ritratto del popolo italiano, pigro, rabbioso, amante dei privilegi sindacali, dei ponti, delle scuole facili, delle pensioni infantili, delle greppie per le quali vota volentieri altrimenti le greppie non esisterebbero. Il difetto, amici cari, è nel manico.
E’ nell’Italia e negli italiani.
L'articolo

4 commenti:

Oriana ha detto...

Forte Paolo Guzzanti, persona garbata, colta, fine, leale... ma come cavolo può avere una figlia così degenerata come quella che si chiama Sabina, schizzata comunista ?

Vabbè che la crème (?) de la crème (?) intellettuale italiana è forgiata nella "fonderia" comunista, perfino quel dandy raffinato di Carlo Rossella (ex dir. Panorama, come lo rimpiango... ed ex dir. del tg5, meno male che se n'è andato !), capisco la generazione passata, ma i figli ?

Mi credi che da quando governa Frodi non mi va più di guardare i telegiornali ? Appena lo vedo mi viene la nausea, non lo voglio nemmeno vedere, lui e la sua accozzaglia.

renzone ha detto...

A sto qua la casta gli starà anche sull'anima...io penso che la casta logori chi se la deve mantenere...
Eccovi due articoli per inorridire un pò...e scusate se son tratti da repubblica ed espresso...

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/Eldorado-in-Parlamento/1723007&ref=hpsp


http://espresso.repubblica.it/dettaglio//1723013/&print=true

Oriana ha detto...

la casta logori chi se la deve mantenere...

Bella questa Renzone, dalla andreottiana vechhia volpe "il potere logora chi non c'è l'ha".

Guarda che da quando governa Frodi son proprio i sinistroidi quelli più caustici con la torma di Frodi.

Fa niente che son di quei due, non faccio nemmeno il nome, sapendo chi li dirige e cos'han potuto scri... no, vomitare, su Berlusconi, importante che dicano le cose come stanno - ormai lo vedrebbe anche un cieco.

Anonimo ha detto...

Immagino che quegli orribili italiani siamo tutti noi, esclusi il senatore e voi di treviso. Che ridicolo scureggione!

Luca