24 novembre 2007

Segretaria brigatista per l'eurodeputata comunista Luisa Morgantini

Una segretaria molto «particolare» per l'eurodeputata comunista Luisa Morgantini: trattasi dell'ex bierre Anna Cotone, cresciuta in AutOp, passata con i Nap e poi trasmigrata nel «Partito Guerriglia», evoluzione militarista delle Brigate rosse sotto l'egida del professore-criminologo Giovanni Senzani.
L'articolo
Priebke non ha diritto , a 80 anni , di lavorare da un avvocato privato che gliela proposto, ma gli ex criminali di sinistra non solo possono lavorare ma sono pure pagati dagli italiani.
Vergogna!!!
H/T: Helen

5 commenti:

Kritikon ha detto...

La sinistra ateo-nazi-islamista può questo ed altro nel nostro Belpaese.
Complimenti per il blog.
Davvero ottimo!

ND ha detto...

..... mentre i figli dei poliziotti uccisi dalle Br debbono chiedere l'elemosina allo Stato che non gli riconosce alcun diritto! Vergogna

Stratos ha detto...

Convengo sulla sostanza dell'articolo de il Giornale.

Eviterei però paragoni con Priebke.

L'una è stata una assassina come l'altro. Sia ben chiaro alla destra neo-fascista.

Il Mango ha detto...

Stratos guarda che ti contradici.
Appunto
Priebke = assassino. Va bene
Brigatista = assassina. Va bene
Fin qui siamo d'accordo
Mi spieghi allora come mai il primo non puo' lavorare? L'altra invece si?

Mat ha detto...

Perchè la comunità ebraica s'indigna. L'unico giorno che è andato al lavoro han fatto un sit in con un gran casino