22 febbraio 2008

Kosovo: Uno stato "fasullo"

La Serbia «non riconoscerà mai l'indipendenza del Kosovo». E' uno «Stato fasullo».
Proprio quello che aveva bisogno l'Europa. Un' altro stato musulmano, povero, cui primo ministro e' un bandito, trafficante di droga, indagato per crimini di guerra. E non pensiamo alle conseguenze geopolitiche di questo ridicolo atto.

3 commenti:

renzone ha detto...

....la Serenissima non è il Kosovo se permetti...

Il Mango ha detto...

renzone hai ragione. era per evindeziare il caos se adesso tutti si proclamano indipendenti....
Per carita' non fraintendermi ;-)

Filippo ha detto...

Ciao. Ho sempre guardato con perplessità alla questione kossovara. In un mio vecchio articolo, per ironia e provocazione, ero addirittura giunto a domandarmi se in Kossovo ci fosse il petrolio. A mio parere, però, torna alla ribalta di prepotenza il principio dell'autodeterminazione dei popoli. Come molti hanno osservato, l'indipendenza del Kossovo genera un precedente pericoloso per la stabilità mondiale. Chi potrà spiegare ad un basco, un ceceno, un irlandese del nord, un curdo e, perché no, ad un altoatesino, che i kossovari hanno ottenuto una patria con l'aiuto di Europa e USA mentre loro, al massimo, potranno godere di "ampie autonomie"? A parte ciò, vorrei complimentarmi per la qualità del tuo blog e proporti uno scambio di link tra di noi. Se conosco bene Blogger, il mio blog lo potrai visionare cliccando sul mio nome. Buona giornata.
P.S.: fammi sapere se sei d'accordo sullo scambio.