27 maggio 2008

Alfredo Mantica e' il nuovo sottosegretario degli italiani all'estero.

È Alfredo Mantica a fare la parte del leone nelle deleghe assegnate dal ministro degli Esteri Franco Frattini ai tre sottosegretari. Il senatore del Pdl avra' infatti competenza sugli italiani all'estero, sulla valorizzazione del ruolo degli imprenditori italiani residenti all'estero e sul coordinamento delle iniziative relative al rafforzamento e alla razionalizzazione della rete consolare. Mantica si occupera' inoltre di relazioni bilaterali con i paesi dell'Europa, inclusi quelli caucasici e gli stati asiatici dell'ex Unione Sovietica. Infine, sebbene la promozione culturale sia stata avocata a se' dal ministro, l'ex esponente di An avra' competenze sull'esercizio della presidenza della Commissione nazionale per la promozione della cultura italiana all'estero. A Stefania Craxi, Frattini ha riservato le relazioni bilaterali con i paesi del Medio Oriente e dell'Africa del nord, anche per favorire l'azione italiana nelle diverse organizzazioni intergovernative regionali e sub regionali. Alla figlia di Bettino Craxi, tuttavia, e' stata sottratta la delega delle tematiche relative al processo di pace, rendendo meno incisiva la sua autorita' rispetto alle relazioni con i paesi della regione. Alla Craxi, comunque, sono andate le materie legate ai rapporti euro-mediterranei e le relazioni bilaterali con i paesi dell'Asia, dell'Oceania e del Pacifico.

2 commenti:

shadang ha detto...

Mantica mi è sempre sembrato una persona preparata, e poi a 65 anni , penso che di esperienza ne abbia, dovrebbe far bene.

ND ha detto...

speriamo bene......certo che sarebbe stato piu' giusto avere uno dei nostri eletti all'estero che almeno conoscono le realta' degli italiani all'estero...specialmente i nuovi italiani all'estero.....