27 maggio 2008

Calamaro gigante pescato al largo delle coste australiane


250 kili, lungo quasi 6 metri.
L'articolo

E gia' che ci siamo, una rapida ricetta: Calamari all'aglio e profumo di limone
Pulite i calamari, togliendo loro la testa e privandoli delle interiora e della cartilagine interna. Spellate le sacche dei calamari, tagliate i tentacoli, separandoli dal resto della testa, togliete il dente centrale (uscirà schiacciando i tentacoli) dopodichè lavate tutte le parti ottenute sotto l’acqua fredda corrente, e poi scolatele bene. Tagliate le sacche a metà per il lungo.
Mettete il burro in una padella capiente con l'olio e, una volta sciolto, aggiungetevi l’aglio e i calamari, facendoli friggere per qualche minuto; aggiungete poi il vino e lasciatelo sfumare, poi unite il succo e la scorza grattugiata del limone, il prezzemolo tritato, il sale e il pepe. Lasciate cuocere un paio di minuti e poi disponete il tutto su di un piatto da portata, servendo immediatamente.
Potete servire i calamari all’aglio e profumo di limone con una bella insalata mista comprendente sedano, prezzemolo, foglie di insalate diverse, crescione, anelli di cipolla, e quanto più vi aggrada o vi suggerisce la fantasia.

1 commento:

shadang ha detto...

Mo' vorresti la ricetta del "Polpo alla salernitana", ma non te la dò, perchè è pura magia! eh! eh!