23 maggio 2008

La stampa mondiale ce l'ha con Berlusconi

Non c'e' proprio niente da fare.
Leggendo i giornali internazionali dopo l'eccezzionale riunione del Consiglio dei Ministri a Napoli, ci si rende conto che l'Italia e Silvio Berlusconi hanno un problema di immagine che va risolto al piu' presto.
Invece di evidenziare e spiegare i punti importanti dei primi provvedimenti presi da questo nuovo governo, provvedimenti chiari, corragiosi,rapidi, e urgenti per il nostro paese, l'attenzione dei mass media iternazionali si e' concentrata su dei dettagli irrelevanti e assolutamente senza importanza.
Un articolo parla di una polizia "aggressiva che ha sparato indiscriminatamente contro i manifestanti...", un altro da ampio e solo spazio ai commenti e critiche della ministra spagnola Maria Teresa Fernandez de la Vega, e la deputata europea Viktoria Mohacsi, un'altro ancora sulle terribili condizioni dei Roms nei campi come se fossero di concentramento...
I giornalisti sono andati a cercare con la lente di ingrandimento i punti deboli rimasti in eredita' dal passato governo, invece di spiegare e mettere in rilievo i punti fondamentali del discorso di Silvio Berlusconi e cioe' che lo stato esiste, che lo stato e' operativo e dinamico, che il governo governa, che l'Italia sta rinascendo!
Hanno confuso una presa di posizione chiara e determinata con un orientamento di stampo fascista!
Ecco perche' insisto nel dire che questo governo avrebbe bisogno di una task force mediatica che possa tallonare i corrispondenti esteri e cosi non lasciare loro nessun spazio per affermazioni che non siano conformi alla realta' e ai programmi del governo.
Perche' veramente e' adesso intollerabile!
BASTA!

7 commenti:

Anonimo ha detto...

Adesso è chiaro perchè dalla Spagna sono venute tali dichiarazioni, La Spagna è preoccupata che in seguito alle misure adottate giustamente dall'esecutivo italiano, i clandestini dirottino le loro attenzioni verso la penisola Iberica.

In europa si sperava che l'italia rimanesse il contenitore preferito per i clandestini.

Nessie ha detto...

E' la prima cosa che ho scritto a Mango. Vedere il commento sotto al suo primo post contro Zapatero e le sue basse quote (rosa).
Falso moralismo, ipocrisia, tanta arroganza nascondono in realtà, la loro paura di essere invasi. Basterebbe solo avere l'onestà di ammettere che il mondo intero non può e non deve trasferirsi in Europa (già Eurabia) e studiare tutti insieme misure opportune, invece di girare la patata bollente al fesso di turno (cioè a noi).

Tetsuo ha detto...

Dipende da che giornali si legge.
Se leggi i giornali di "sinistra" leggerai critiche, le leggi giornali di "destra" leggerai apprezzamenti.
Un consiglio... cambia giornali e vedrai che i conti ti tornano.

Anonimo ha detto...

Per quanto riguarda la Spagnola; come si dice a Roma "ha parlato Cacini" ma dico loro si ricordano spero come hanno sparato sui marocchini!.

Credo che tu abbia ragione; é prorpio così, gli spagnoli sono terrorizzati all'idea che possa immigrare in Spagna tutta la delinquenza che è da noi. Speriamo che Silvio tenga duro e non molli. Anche perchè questa è la sua ultima "chance" di avere la fiducia delgi italiani.
mango perchè non scrivi una lettera aperta a certi giornali.

PEr quanto riguarda i Rom. Non dimentichiamo che loro stessi hanno detto di noi che siamo stupidi e che abbiamo paura di loro. E poi scusa i giornalisti sanno che nei campi nomadi ci sono mercedes, porsche e che si allacciano abusivamente all'energia elettrica della città?
Anche ci sarebe da mandare una lettera con foto ai vari giornali.

BASTA BASTA BASTA!!!!! hai ragione mango appoggio in pieno

shadang ha detto...

Mango, non abbiamo nessun problema di immagine da risolvere, anche se una task force mediatica sarebbe comunque opportuna. Il vero problema nasce, che mentre il Governo Prodi, in Europa era visto un come un Governo senza spina dorsale, e quindi Francia, Spagna,Germania e Gran Bretagna, hanno fatto il bello e cattivo tempo,invece con l'avvento del Governo Berlusconi, che sicuramente chiederà il suo giusto posto nel club,le cose cambieranno. E allora vai con "dargli all'untore" shadang

Il Mango ha detto...

@ anonimo: Esatto. Finche' l'Italia era il contenitore, tutti contetni e zitti. adesso che abbiamo un nuovo sheriffo, daghe adosso da tutte le parti.
@ Nessie: Vedrai che adesso cambia la musica. Intanto cominciano gia' a cambiare i toni da parte.
@ Tetsuo: Leggo giornali sia di "destra" che di "sinistra" se e' per questo. Quando vivi all'estero ti rendi conto di una realta' che voi in Italia non potete rendervi conto.
@ anonimo; grazie
@ Shadang. si e' no. Io sono convinto che Berlusconi e vittima di tantissimi pregiudizi, fissazioni da parte di tanta gente all'estero. Dammi retta io che vivo all'estero ho sentito delle cose su Berlusconi da politici orientali...Tutte balle, menzogne. C'e un problema e bisogan agire subito.

renzone ha detto...

Varo quanto leggo sulla ipocrisia spagnola ed europea, me ne sono reso conto leggendo i loro giornali da qualche tempo in qua.
Vero pure il loro terrore di essere invasi...
Ci aggiungerei che la Spagna non vede l'ora di prendere il posto dell'Italia come potenza nel mondo, e un pò alla volta grazie all'indolenza della nostra classe politica e del nostro sud ci sta riuscendo....per cui ogni nostra defaillance è tutta a suo favore.
Sul Pais (ma non solo) ho letto dell'arresto di quel boss calabrese , un popò di servizio per una cosa che gli altri giornali europei manco se la filano di striscio... sembra quasi che abbiano deciso di farci apparire come un paese di mafiosi, è questo che traspare nei vari "comentarios" dei lettori.

Per inciso non ho capito che cosa sia andato a fare a Madrid il ministro Ronchi....una volta si davano spiegazioni agli USA, ora siamo ridotti a darle ad un paese come la Spagna: forse bisognerebbe ricordare a Ronchi che questa è ancora l'Italia, non Malta o il Portogallo....per cui se non se la sente di mandare direttamente affanculo i suoi colleghi ispanici può almeno permettersi il lusso di ignorare i loro ragli.

Io non so che dire.
Non posso dire di amare Berlusconi e tanto meno di credere che lui sarà quello che ci tirerà fuori dalla merda ove siamo piantati (anzi, sincerità per sincerità temo che si farà prima di tutto gli affari suoi as usual), è un presidente che vedrei bene a fare l'imprenditore e basta.......ma trovo che Maroni e Brunetta in quei posti ci stiano da Dio.

Speriamo solo che non affossino la Lega per accordarsi con il PD e sprofondarci in uno scenario torbido.