29 maggio 2008

Una strada per Almirante

Giustissimo intitolare una strada a Giorgio Almirante che e' stato un grande politico italiano e un grande statista.
E se ricordiamo il suo passato, sarebbe ben ricordare anche il passato altrettanto fascista dei vari Fanfani, Moro, Preti, Gui, Scalfari, Ingrao, Bocca, Spadolini, Montanelli e tanti altri.
E poi l'Italia e' piena di piazze, strade, stradine, parchi e quant'altro intitolati a comunisti sostenitori dei terroristi rossi.
La par condicio i comunisti la tirano fuori soltanto quando fa loro comodo....

8 commenti:

shadang ha detto...

Anche se in linea di massima, concordo con te, questo non toglie, che Alemanno abbia fatto una "cazzata". Visto il momento difficile che viviamo, poteva anche essere rimandata la cosa.Anche se personalmente, e non è un'idea di oggi, se fosse per me, le strade le numererei sul modello americano.

Il Mango ha detto...

Si non e' certo una priorita'
ma non sono piaciuti i commenti di alcuni che si dicono di destra. Giorgio Almirante e' stato uno dei piu' grandi politici del nostro paese. Vergogna a chi cerca di negarne la "grandeur" solo perche e' sempre rimasto fedele ai suoi ideali. Non come altri che conosco....
ciao e grazie del tuto commento

statominimo ha detto...

Fatico a capire perchè si spendano tante energie per ostacolare una tale proposta. Propongo di intitola una buca di Roma ad Almirante piuttosto di una via, magari cosi saranno tutti felici.

shadang ha detto...

Beh! quello che penso a proposito di questa questione è molto chiara.Premettendo che le affermazioni di Fini, sulle posizioni di Almirante nel 42, sono anche le mie, e non so come, per una persona ragionevole e antirazzista, potrebbe essere diversamente,purtroppo errori di gioventù, capita a tutti di commetterne, e non credo che Fini abbia messo in discussione Almirante.Diciamo che quella di ieri è stata una trappola, che ci siamo cercati, e potevamo anche risparmiarcela.(Ultimamente c’è ne stiamo cercando qualcuna di troppo,se qualcuno stesse più zitto, anzichè sparare cavolate, sarebbe meglio). Un'altra cavolata, l'ha fatta Ronchi ieri...

Il Mango ha detto...

Shadang bravissimo. Dici tutto....

Anonimo ha detto...

Bello sto pezzo del solito minchione di turno ...... verissimo quello che dice, solo che quei qualcun'altri citati hanno chiesto scusa e si sono dichiarati pentiti in tempi non sospetti, mentre il "Signore BOIA DI ALBENGA" di cui parla, fino alla morte, e con il suo delfino Fini, oggi terza carica dello Stato, si è dichiarato fascista e mai pentito sino alla morte.

Solo per la cronaca ....... quella vera.

Anonimo ha detto...

io sono contrario a dar nomi di vie alla gente in via di principio, tanto piu che gli italiani veramente meritori di essere celebrati non sono certo i nostri politici. pero trovo esilarante il commento sul boia di albenga, che mica era almirante. pa-te-ti-co.
ruys

polpot ha detto...

Almirante? Un fucilatore...