21 luglio 2008

Summit ASEAN di Singapore: Aung San Suu Kyi libera tra sei mesi?

Iniziato oggi a Singapore, il summit interministeriale che riunisce i dieci ministri degli Esteri dell'Associazione dei Paesi del sudest asiatico (Asean). (Indonesia, Thailandia, Malaysia, Singapore, Brunei, Filippine, Cambogia, Laos, Birmania (Myanmar) e Vietnam.)
Durante la riunione, il ministro degli esteri birmano, Nyan Win, avrebbe dichiarato che Aung San Suu Kyi, premio nobel per la pace, leader della Lega nazionale per la democrazia (Lnd), da 12 anni agli arresti domiciliari, potrebbe essere liberata tra 6 mesi.
L'articolo
Una notizia da prendere con le pinze...La giunta e' nota per cambiare le leggi a suo piacimento.
E poi durante le riunioni ASEAN, ci sono sempre tante parole, molta retorica; Vediamo se questa volta ci sara' un po' di sostanza. Ma da un associazione di paesi che sono quasi tutti delle dittature e/o democrazie traballanti c'e ben poco da aspettarsi.
Fassino pero' ci crede....

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ovviamente non era vero.

Ciao.

Sandokan ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Il Mango di Treviso ha detto...

Infatti e ASEAN un'asscoazione che con ogni riunione diventa sempre piu' una barzelletta