28 ottobre 2008

Con la sinistra i conti non tornano mai!

Alla grande manifestazione “Salviamo l’Italia” del 25 ottobre avrebbero partecipato, secondo gli organizzatori, due milioni cinquecentomila cittadini. Il numero è davvero imponente, e non resta che congratularsi con chi ha curato l’evento, tenuto conto anche delle difficoltà logistiche che hanno dovuto superare, e che descriviamo qui di seguito.
Se si ipotizza che in un metro quadrato possano prendere posto, ben stipate, cinque persone, i manifestanti avrebbero occupato una superficie di ben cinquanta ettari: una intera tenuta agricola !
Supponendo che essi si siano recati sul posto utilizzando, tutti, dei pullman con una portata media di 50 posti, sarebbero stati necessari ben 50.000 pullman, indubbiamente un bel numero. La lunghezza totale del corteo di pullman si può stimare in circa 750 chilometri, e l’area occupata in parcheggio in circa 225 ettari.
Se invece i manifestanti si fossero recati tutti in auto privata, con una media di cinque occupanti, salvo per le Smart – normale trattandosi di persone abituate alla solidarietà – sarebbero occorse ben 500.000 autovetture, per una lunghezza totale di ben 2500 chilometri; e tralasciamo il calcolo dell’area di parcheggio necessaria per ospitarle tutte durante il comizio.
Infine, se essi si fossero recati all’appuntamento in treno, calcolando circa mille occupanti per convoglio, sarebbero occorsi ben duemilacinquecento convogli con circa venticinquemila carrozze. Calcolando un ritmo di un convoglio al minuto, l’arrivo di tutti questi treni avrebbe preso più di 41 ore, quasi due giorni !
E’ noto che i partiti che hanno preso parte alla manifestazione sono molto affezionati alla parola Resistenza. Non v’è alcun dubbio che la resistenza contro il nazifascismo fu un motivo di riscatto per l’intero paese, dopo le oscure vicende dell’ultima guerra. D’altra parte, la resistenza nei confronti di un governo di cui non condividiamo le idee ed i programmi è cosa assolutamente lecita, e fa parte del gioco democratico. Ma esercitare la resistenza contro il buonsenso e la matematica ci sembra francamente esagerato e fuori luogo.

Il Bertoldo
Vignetta: Ciuco Rubro

4 commenti:

Angelo D'Amore ha detto...

VELTRONI LEADER DI UN POPOLO NON COESO

Ne parlo nel mio blog (nonsolonapoli), vieni a trovarmi.

Angelo D'Amore

Anonimo ha detto...

Hai finito a contare i 17 milioni di firme dei gazebo di Forza Italia ?
Gurada che Brunetta ti tiene d'occhio ..... a proposito, come va in Asia "minore" ?

Il Mango ha detto...

Caro anonimo sinistrorso maleducato, l'asia va benissimo,grazie.
E cerca di moderare i toni please.....O almeno firmati.

Anonimo ha detto...

bravo Mango,,mandali a lavorare o a fare i picchetti tanto non fanno mai un c.....