26 ottobre 2009

Adesso BASTA!!!

Il clamore sulle avventure sessuali più o meno autentiche dei nostri politici ci ha veramente stufato. L’ultima perla giornalistica si riferisce al governatore del Lazio, Marrazzo, che sulla scia dello scandalo sollevato da una sua presunta avventura con omosessuali ha presentato le proprie dimissioni. A proposito di quest’ultimo avvenimento viene a proposito la massima latina “sic trans-it gloria mundi”.
Sembra proprio che i giornalisti non abbiano nessun altro argomento su cui esercitarsi. C’è la crisi economica e finanziaria, migliaia di lavoratori si trovano a spasso, migliaia di aziende piccole e medie sono sull’orlo della bancarotta perché le banche preferiscono finanziare i grossi speculatori piuttosto che il tessuto portante della nostra economia, l’ordine pubblico è in pericolo, non passa giorno che non siamo informati di stupri, violenze, rapine, omicidi anche nell’ambito famigliare, la magistratura pretende di sovrapporsi al Parlamento ed all’esecutivo ed altre amenità del genere. Ma di cosa si interessa la stampa? Della condotta sessuale, vera o presunta, di alcuni esponenti politici.
Il governatore Marrazzo si è dimesso, ed i suoi compagni di partito hanno prima provocato e poi applaudito la sua decisione, forse per mostrare la differenza con il comportamento del Presidente del Consiglio che, accusato di comportamenti per così dire “leggeri” nei confronti di alcune fanciulle di piccola virtù, è rimasto al suo posto. Sembra proprio che, per i soloni della sinistra, il fatto di essere indagati od accusati di comportamenti sessualmente giudicati sconvenienti (secondo la Sacra Costituzione nessuno è colpevole fino a sentenza passata in giudicato) costituisca l’unico motivo per essere ritenuti indegni: il furto, la concussione, la corruzione, ogni tipo di prevaricazione, eccetera sarebbero infatti solo bazzecole che non meritano alcuna riprovazione.
Va anche detto chiaro e forte che gli organi ed i personaggi del centro destra farebbero bene a lasciar perdere qualsiasi approfondimento della vicenda Marrazzo: se si è a suo tempo giudicato un atto di killeraggio il rumore fatto attorno alla presunta condotta sessuale del Premier, sarebbe opportuno ricordarselo e non approfittare dell’occasione per crocifiggere pubblicamente un appartenente allo schieramento avversario che, per quanto riguarda le sue abitudini sessuali è, a nostro modesto parere, padrone di comportarsi come vuole, purché non arrechi danno ad altri.
Il Bertoldo

8 commenti:

sarcastycon ha detto...

OT
ti scritto una email ma forse l'indirizzo non è quello giusto
ciao
Sarc.

Anonimo ha detto...

Secondo il famoso detto "fai agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te", io mi sto facendo grasse risate alle spalle del marrazzo di turno ! Ce ne vorrebbe uno al giorno.
ciao da Lele

Il Mango ha detto...

Sarc mangoditreviso@gmail.com

jacopo ha detto...

non ci credo.. C'è gente all'estero che ama berlusconi.. ma non ti vergogni?

polpot ha detto...

Mango sei come il tuo amico puttaniere o come il prsidente Marrazzo?? Non mi interessa: sono fatti tuoi...
ASCOLTATI INNERES AUGE... e stai zitto... pensa... se ce la fai..
Con affetto
http://www.youtube.com/watch?v=pvEbyhfuKkU

polpet ha detto...

Atti "leggeri" con ragazze di poca virtu'?
Si dice andare a troie con i soldi degli altri (nostri, visto che tarantini poi se li faceva ridare con protesi)...
Aoooo' "atti leggeri"...
Si dimetta il Papi e poi gli pago io una puttana di alto bordo per una settimana

veneto ha detto...

situ morto?

sarcastycon ha detto...

Mango
vedo che i deficienti,nel senso di dificere ossia mancanza di neuroni,abbondano sul web.

vorrei ricordare a jacopo che malgrado la campagna antitaliana dei pezzenti della sx nostrana ed internazionale, all'estero ci sono dei veri italiani.
ciao