24 marzo 2010

Silvio Berlusconi, basta parole, vogliamo le riforme.

Presidente, lei e' stato eletto, e dunque democraticamente legitimato, ed il suo partito votato, da una stragrande maggioranza di italiani. Abbiamo votato in base alle sue promesse di riformare il paese. Le abbiamo dato la maggioranza al Parlamento e al Senato. La piu' larga della storia repubblicana. Un occasione storica!
L'opposizione italiana non esiste, non c'e' nessuno, a parte qualche fantasma che gira disperato per i corridoi...E un isterico analfabeta che ormai nessuno piu' prende sul serio.
Allora mi consenta: BASTA CHIACCHERE, BASTA DISCUTERE, BASTA PERDERE TEMPO
Lei e' dunque autorizzato dal "Popolo della Liberta'" (e anche quelli che gravitano intorno...) a fare le riforme, i decreti, insomma tutto quello che deve fare per portare il paese nel 21esimo secolo.
Senza se, senza ma, come lo ha promesso.
Perche' francamente, e glielo dico con tutto il mio amore, SIAMO STANCHI E STUFI!

3 commenti:

rob ha detto...

Appunto, bisogna pure che qualcuno glielo ricordi di tanto in tanto...

Anonimo ha detto...

parlate bene voi, ma per esempio vi sembra facile sconfiggere il cancro? tre anni mi sembrano anche pochi, solo lui puo farcela! dai Silvio, io sempre con te!

Silvio Berlusconi ha detto...

Mi conshenta di dire che....la prossima riforma sarà un lodo che sconfigerà...per shempree...il cancro, l'aids, gli infarti e gli ictus. PERTANTO W BERLUSCONI EVVIVA!!!
Ma se non avrò il consenso per colpa delle toghe rosse e di Santro non potrò lavorare bene.
E comunque io ricordo bene tutto signor rob CRIBBIO!!!