16 marzo 2012

Napoli, Inter: out!


Ed e' questa l'ennesima dimostrazione della mancanza di carattere e grinta che caratterizza le squadre italiote.
A prescindere che parliamo di due squadracce di sfigati e imbroglioni,  ma quando vedo le altre squadre europee, e sopratutto quelle inglesi, non posso che applaudire.
E come al solito, rimane solo e sempre il grande Milan a dorare il blasone dell'Italia in Europa.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Il blasone del Milan contro quello del Barcelona. E adesso come la mettiamo?

Roberto C. ha detto...

Perché si trascura anche l'uscita dell'Udinese dall'€uropaLegue ? Era l'ultima italiana rimasta.

E' importante vedere come tutto il movimento della pedata italica stia perdendo terreno nei confronti delle competizioni €uropee.

Molto probabilmente anche il Bilan a breve uscirà dal palcoscenico dei grandi.

Continuando così tra pochi anni ci saranno soltanto due squadre del nostro campionato in champions e ci permettiamo anche di snobbare la competizione dell'€uropaleague.

Ben ci sta.

Saluti.

Anonimo ha detto...

Già, Roberto, tutte fuori... tranne il Milan, e ancora per poco!
Tra l'altro, non mi sembra che l'anno scorso abbia tenuto alto il blasone italiano.
Quale blasone, poi... da nobili decadute!
Sembra che entro i nostri confini abbiamo squadra di fenomeni e poi, una volta all'estero, arrivano schiaffi per tutti!
In tutto questo, mi stupiscono le spagnole: anche squadre di seconda fila surclassano altre più blasonate, corrono il doppio... Mah!
Detto questo, rimpiango il fascino di una volta, di Coppe e Campionato, con le squadre che giocavano tutt lo stesso giorno. Anche perchè, possono pure spezzettare, ma se non c'è neanche il tempo di seguire la squadra del cuore, figuriamoci le altre!!! (ammesso e non concesso che si viva solo di calcio..)

Moby

Il Mango ha detto...

Contro il Barcellona la vedo (*&^%$#@!. Ma Che sfiga proprio loro dovevamo beccarci...

minnanon ha detto...

"E come al solito, rimane solo e sempre il grande Milan a dorare il blasone dell'Italia in Europa."

si si, come no, si é visto.
La prossima volta aspetta di vedere come va a finire prima di parlare e offendere, chiaramente le squadre che hai citato avevano alcuni vistosi punti deboli che alla fine sono venuti fuori; in pratica non erano attrezzate per campionato e champions e alla fine i nodi vengono al pettine, come é successo anche con il Milan.
Come al solito si pensa di poter placcare d'oro la merda e poi dire "guardate qui che bello". Per carità, niente di cui scandalizzarsi ormai, però almeno prima di offendere gratuitamente e godere delle sconfitte altrui aspetta a vedere come va a finire, risparmi di fare la figura del gufo che gongola, e del peracottaro.