31 maggio 2006

E' ora di alzarsi!!

Leggo i vari commenti a queste disgraziate amministrative e, anche se devo ancora digerire la rabbia, credo che la destra non sia in grado in questo momento di presentare candidati credibili alle masse semplicemente perche' non li ha.
Torino: A fronte di un candidato che ha fatto propaganda per cinque anni e che ha avuto un evento mediatico importante come le olimpiadi tre mesi fa', la destra cosa gli mette contro? Buttiglione, che con tutto il rispetto che porto per questa persona, non puo' essere credibile perche' prima di tutto non e' Torinese e poi la sua candidatura e' stata scelta, cosa?, un mese e mezzo fa'. Ridicolo!
Milano: Moratti ha faticato dove Albertini era passato quasi a spasso. Anche lei non e' stata una candidatura azzeccata viste le contestazioni non solo a livello nazionale, che ha dovuto ingiustamente subire come ministro, ma anche a livello locale per via di certe mancate promesse, benche' giustificate, del governo centrale.
E a Napoli? contro Iervolino, gia' sindaco, e Bassolino, governatore, cosa ci mettiamo? Carneade! chi era costui? chi lo conosce? Non basta e non puo' bastare che Berlusconi vada un giorno a Napoli a dire quattro cose di circostanza. Si fosse presentato lui stesso ancora ancora, un carisma che travalica il territorio ce l'ha. Ma Carneade, un ex questore a Napoli? E' stato più che doppiato.
La destra dove e' stata al potere non ha fatto proseliti non ha ringraziato nessuno, o molto pochi, per i voti ricevuti, non ha riempito di persone sue le strutture che e' stata chiamata a gestire. Tanti posti di prestigio sono stati lasciati a personaggi legati alla sinistra a scapito di nostri quadri. Se non si comincia a costituire una classe dirigente e introdurre, dove servono, i nostri elementi, non si arriverà mai ad avere una organizzazione come la loro che gli permette di avere persone legate al territorio con nomi conosciuti. Qui bisogna che la smettiamo di fare "i siori" e cominciamo a fare un poco di piu' "le skarabase" (scusate i termini).
Quello che mi fa' più rabbia e' che Berlusconi in Mediaset ha creato quasi dal niente, figure professionali creandosi i suoi quadri e organizzando un meccanismo quasi perfetto con un connubio di professionalità e comunicazione, e non capisco perche' non sia stato capace di ricreare nella politica quelle caratteristiche che hanno fatto la sua fortuna nel mondo dei media. Invece ha lasciato la sua creatura, F.I., orfana proprio di tutto cio'.
E' ora di alzarci in piedi, alzare la testa, riorganizzarci, e lavorare molto, se non vogliamo continuare a mangiarci il fegato ad ogni nuova tornata elettorale.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma come si fa a vincere se ci sono persone come il direttore della mia scuola che, pur essendo di destra stretta, ha preferito votare per l'Unione solo perche gli stava antipatico Berlusconi? E i valori dove sono? ora si lamenta perchè c'è il rischio degli aumenti delle tasse. Oppure quando uno ti dice "ma io vado al mare perche tanto vincono gli altri"...purtroppo mi sa che non sia il solo ad avere agito cosi. cosa ne pensi?

Anonimo ha detto...

Sacrosanto! Ma qualcuno ha visto ieri sera quella spocchiosa della Iervolino che, con la voce che si ritrova, in un paese normale dovrebbe starsene rintanata e farsi sentire il meno possibile con quale boria pretendeva di insegnare a Berlusconi e compagnia come si fa una campagna elettorale?
Spero solo che un giorno questa aria cambi, intanto per farfare un bagno di umiltà a questa gentaglia ma poi anche per sentirgli dire, come fece a suo tempo quell'altro mafioso di Leoluca Orlando che i voti guadagnati dalla destra sono i voti dei camorristi.
Se non si fosse capito sono ancora un poco incavolato.
Sper che alla manifestazione di J.V.Borghese ci sia una massa di gente per far capire a questi..... che Patria e Onore sono ben altra cosa!!!!! Primi atti di questi fasulli?: la grazia a due assassini e scappare dall'Iraq. Complimenti era proprio di questo che aveva bisogno un paese secondo loro disastrato e alla frutta
il Kaki del Mugello

il mango di Treviso ha detto...

Certo. Ieri sera era a un cocktail e parlando con il direttore di un'azienda multinazionale mi fa': " io ho votato Prodi perche' Berlusconi mi stava sulle palle." E non era l'unico.
E questo era uno di destra che ha sempre votato a destra ma per ragioni personali ha preferito mettere in mano il paese a della gente con la quale non si indentifica. Non capisco.

Andrea ha detto...

Io sono di destra, e come diceva l'Avv. Agnelli per avere una politica di destra ho votato a sinistra.

La destra italiana non e' una destra liberale e liberista, e' un accozzaglia di personaggi o in cerca di visibilita' o che usano la politica per tutelare i propri interessi.

Datemi una Thatcher, un Aznar o un Reagan e ve li voto subito. Datemi Berlusconi, Fini o Casini e voto Prodi.

il mango di Treviso ha detto...

ciao Andrea,
Perche' a Sinistra non e' una cozzaglia di personaggi? Votando a sinistra hai messo il paese in mano a dei cialtroni. Per fortuna non dureranno.