24 ottobre 2007

S&P: Economia italiana continua il trend verso il basso

La debolezza struttuale delle finanze pubbliche italiane portera' ad un deficit vicino al 3% del GDP fino al 2010 a meno che il governo non metta a segno un controllo vigoroso della spesa.
Il potenziale di crescita economica e' basso e la competitivita' internazionale delle aziende italiane in diminuzione.
Nel lungo periodo le prospettive di crescita potrebbero indebolirsi ulteriormente.
L'articolo
Ieri dopo una conferenza all'universita' di Singapore dove aveva parlato il Presidente della Bocconi Mario Monti sul tema "Competition Policy in the EU" mi si avvicina uno, noto Prodiano e mi fa': " .....certo che Padoa Schioppa e' un genio. C'e lo invidiano tutti nel mondo..."
Non sapevo se dargli due ceffoni subito o piangere....

5 commenti:

Vincenzo ha detto...

Meglio di due schiaffoni, un bel calcio nel fondo schiena! Gli schiaffi sono nobilitanti per simili personaggi.

Il Mango ha detto...

Ah Ah Ah hai ragione Vincenzo, un bel calcio avrei dovuto dargli...

GFP ha detto...

mamma mia cosa mi tocca leggere...immagino la mandibola del Mango che cadeva per terra! potremmo lanciare una campagna internazionale per far adottare TPD... non a distanza pero'.

Stratos58@gmail.com ha detto...

'The structural weakness of Italy's public finances will lead to general government budget deficits of close to 3 pct of GDP until at least 2010 unless the government implement a more vigorous policy of current expenditure control,' said credit analyst Trevor Cullinan.


Chi mi spiega cos'è il GDP ?

GFP ha detto...

*Stratos*
GDP (gross domestic product) e' l'equivalente inglese del PIL
(prodotto interno lordo).